ufficio.eu

l'ufficio visto con i tuoi occhi

Categorie

In ritardo al lavoro? Qual è la tua scusa?

Anche oggi in ritardo al lavoro? Non sei da solo non preoccuparti. Infatti, un recente studio alla San Francisco State University ha dimostrato che il 17 per cento delle persone sono cronicamente in ritardo!

Scuse tra le più fantasiose, si va dal fin troppo scontato “c’era traffico” (41%), a “non trovavo le chiavi della macchina” oppure “ho lavorato sino a tardi e stamattina ho dormito un po di più”.

Ma le più belle arrivano da un concorso elaborato da un azienda Russa inteso a premiare la scusa più fantasiosa.

Tra le scuse finaliste spicca quella di un dipendente che, per giustificare il suo incredibile ritardo, ha affermato: “Sono rimasto incollato al pavimento dell’ingresso perché lo stavano verniciando”.

Mentre la vincitrice sembra essere stata quella di un dipendente che ha affermato “Arrivo sempre in ritardo e lo sarò sempre di più, dato che la mattina porto a spasso il cane per vedere l’alba e il sole sorge sempre più tardi perchè le giornate si stanno accorciando. Fino al 22 dicembre aumenterò i ritardi, ma da quella data in poi conto di recuperare”.

E la tua scusa qual’è?

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato