ufficio.eu

l'ufficio visto con i tuoi occhi

Categorie

Gadget aziendali: qualche consiglio per non sbagliare

Distribuire gadget aziendali è una pratica che ha origine molti secoli fa e che ha assunto i connotati odierni solo negli ultimi decenni. Nel passato il regalo aziendale era qualcosa che solo le grandi aziende potevano permettersi. Al giorno d’oggi invece anche le piccole e medie aziende propongono ai loro dipendenti, clienti e fornitori regali e gadget che da un lato sono sicuramente un pensiero gradito e dall’altro possono rivelarsi utili nella vita di tutti i giorni (si pensi ad esempio a portachiavi o a chiavette USB).

L’obiettivo di un gadget aziendale è diverso in base a chi lo riceve:

  • un regalo destinato ad un dipendente rappresenta un premio che incentiva a fare del proprio meglio e crea un maggiore attacamento del dipendente all’azienda;
  • il regalo fatto ad un fornitore vuole indicare un apprezzamento del lavoro svolto in modo eccellente;
  • infine il regalo destinato ai clienti serve a coccolarli e quindi ottenere una maggiore fidelizzazione.

I gadget aziendali come forma di marketing

I regali aziendali però sono anche una forma di marketing largamente utilizzata che, con costi contenuti, consente di pubblicizzare enormemente un’azienda o un brand in modo semplice ed immediato. Quello a cui bisogna fare particolarmente attenzione è la scelta del regalo per ottenere il massimo del risultato.

Come prima cosa si potrebbe prendere in considerazione la possibilità di definire differenti gruppi di destinatari (anche all’interno delle categorie precedentemente indicate: dipendenti, fornitori e clienti).
Il regalo poi deve riflettere l’immagine aziendale ed abbinarsi al business proposto: un prodotto o la rappresentazione di un servizio fornito dall’azienda. Il dono deve inoltre migliorare la brand awareness e rafforzare il rapporto con i clienti.

I gadget devono essere personalizzati con cautela: il marchio dell’azienda è sicuramente un elemento da inserire ma non deve essere in alcun modo invadente. In caso contrario il regalo potrebbe essere visto come una sorta di “spam fisico”. Per essere incisivi è poi indispensabile cambiare il tipo di regalo scelto ogni anno.

Ultimo ma non ultimo, il gadget deve essere utile. Anni fa spesso si era soliti regalare soprammobili ed oggetti di design: al giorno d’oggi si prediligono regali utili. In questo modo il destinatario del dono sarà più propenso ad utilizzarlo durante la sua giornata sponsorizzando, più o meno involontariamente, l’azienda.

Natale si avvicina. Avete pensato ai vostri gadget aziendali?

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato