ufficio.eu

l'ufficio visto con i tuoi occhi

Categorie

Spirito Green: 3 consigli per un ufficio ecologico

Spirito green: 3 consigli utili per un ufficio ecologico

Dell, prima azienda al mondo per la produzione e la distribuzione di computer, ha pubblicato alcuni consigli per migliorare l’eco-sostenibilità in ufficio. Incoraggiare comportamenti eco-compatibili comporta vantaggi notevoli per l’ambiente ma anche un risparmio importante di risorse.

Sono molti gli accorgimenti che possono essere presi per rendere un ufficio ecologico. Considerando che, in media, un impiegato utilizza 10000 fogli all’anno, con conseguenti costi relativi a materiale, stampa e storage, è evidente come una più attenta gestione delle risorse possa comportare un notevole risparmio di tempo e non solo.

1. Programmi di riciclo

La creazione di un programma di riciclo e di raccolta differenziata, non solo per quanto riguarda la carta ma anche relativamente a cartucce e dispositivi elettronici, può consentire di avere a disposizione spazio per le nuove unità ed anche di guadagnarne. La disponibilità di bidoni per il riciclo vicino alle stampanti può essere di grande aiuto in particolare se si considera che, soltanto in Europa, vengono utilizzate 80 milioni di tonnellate di carta e cartone.

Un recente studio condotto da Envirowise ha evidenziato come nel Regno Unito procedure inefficaci per lo smaltimento costino circa 1,9 miliardi ogni anno.

È importante tenere sempre a mente che, durante le attività di ufficio, il 70% dei rifiuti prodotti sono riciclabili. Ma prima di arrivare al riciclo come processo a livello regionale e nazionale, è possibile attuare una prima forma di riciclo già in ufficio. Ad esempio i fogli stampati solo fronte possono essere utilizzati per successive prove di stampa o per prendere appunti.

Per quanto riguarda i dispositivi elettronici il problema si sta facendo sempre più “ingombrante”. Sono sempre più i dispositivi scartati perché parzialmente danneggiati, obsoleti o indesiderati ed ammontano a circa 65 milioni di tonnellate all’anno. Se invece di eliminarli si procedesse, ad esempio nel caso di guasti, ad una riparazione si risparmierebbero risorse naturali importanti e si ridurrebbe notevolmente il volume di rifiuti elettronici.

2. Controllo dei consumi

In ufficio gran parte dei consumi sono dovuti a computer, stampanti ed illuminazione. Per quanto riguarda i PC sono di grandissimo aiuto software di gestione che consentono di impostare lo spegnimento dei dispositivi quando si lascia l’ufficio. Le stampanti invece possono essere configurate per stampare fronte-retro e per entrare in modalità “risparmio energetico” quando sono inutilizzate. L’impianto di illuminazione è consigliabile che utilizzi lampade a risparmio energetico (o meglio ancora a LED) per ridurre drasticamente la produzione equivalente di CO2.

3. Promuovere uno spirito green

Per riuscire nell’intento di ridurre l’impatto dell’attività d’ufficio sull’ambiente e per risparmiare risorse è importante che gli impiegati siano invogliati a “pensare green”. Si potrebbe ad esempio creare un mercatino interno per lo scambio di dispositivi oppure creare una bacheca dedicata alle idee eco-compatibili.

Tutti si stanno impegnando in questa direzione. Si pensi solo che Dell e Coca-Cola hanno sviluppato packaging eco-sostenibili utilizzando rispettivamente funghi di bamboo e paglia di grano (Dell) e scorze e buccia di frutta (Coca-Cola). Un approccio eco-compatibile nei confronti del lavoro è un grande favore alla terra ed anche alle proprie tasche!

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato