ufficio.eu

l'ufficio visto con i tuoi occhi

Categorie

Cartone ondulato: una scelta ecologica per gli imballaggi

Cartone ondulato per imballaggi

La settimana scorsa ci siamo occupati del più utilizzato (e anche più divertente!) materiale da imballaggio esistente: il Pluriball! Rimaniamo nell’ambito delle spedizioni dando uno sguardo approfondito ad un particolare tipo di cartone che, grazie alle sue caratteristiche speciali, è largamente utilizzato per la produzione di scatole per l’invio di oggetti più o meno grandi: il cartone ondulato.

La struttura base è composta da un foglio di carta ondulata racchiuso tra due superfici piane (detta copertine) e fissato con collanti specifici. Dalla composizione derivano proprietà meccaniche che variano a seconda della direzione considerata. Ad esempio vi è una buona resistenza a compressione nella direzione delle canne mentre questa è minore in direzione ortogonale alle canne. Lo stesso discorso può essere fatto per la resistenza a flessione: è decisamente elevata nella direzione delle canne mentre è molto minore in direzione contro-canne.

Per determinare le caratteristiche meccanico-fisiche, il cartone ondulato è sottoposto a molte prove specifiche: misurazione della grammatura, misurazione dello spessore, Edge Compression Test, Test di Resistenza allo Scoppio, Box Compression Test, Test di Assorbimento dell’Acqua, Test di Permeabilità all’Aria Gurley.

Le caratteristiche fisiche del cartone ondulato derivano dalla tipologia di carta utilizzata per la sezione ondulata e per le copertine. In merito alla carta da ondulazione, essa può essere (da migliore a peggiore in termini di caratteristiche meccaniche):

  1. Semichimica scandinava (SS)
  2. Semichimica (S)
  3. Uso Semichimica (Us)
  4. Medium (M)
  5. Fluting (F)

Relativamente invece alla carta per copertina, può essere “avana” o “bianca” ed in particolare (da migliore a peggiore in termini di caratteristiche meccaniche):

  • Kraft avana (K), Kraft bianco (Kb)
  • Liner avana (L), Liner bianco (Lb)
  • Test avana (T), Test bianco (Tb)
  • Camoscio (C), Camoscio bianco (Cb)

Esistono diverse tipologie di cartone ondulato, identificate in base al numero di “strati” che lo compongono:

  • a onda singola: 2 copertine e un foglio ondulato
  • a onda doppia o “triplo”: 3 copertine e 2 fogli ondulati
  • a onda tripla: 4 copertine e 3 fogli ondulati

In base alla carta utilizzata per il foglio ondulato, lo spessore del cartone ondulato può variare (anche in caso di uguale tipologia). Attualmente sul mercato è possibile trovare:

  • onda F: 0.8 mm
  • onda E: 1.2 mm (tra le più utilizzate)
  • onda C: 3.5 mm (tra le più utilizzate)
  • onda B: 2.5 mm (tra le più utilizzate)
  • onda A: 4,5 mm
  • onda K: 5.0 mm

Uno dei punti a favore del cartone ondulato per la realizzazione degli imballaggi è la sua natura “ecologica”. Esso è infatti biodegradabile e riciclabile al 100% e quindi il suo utilizzo riduce enormemente il volume di rifiuti che arrivano in discarica.

Grazie poi ad alcune normative ad hoc per la realizzazione del cartone ondulato, è stato deciso che l’80% delle fibre vegetali deve derivare da materiale di riciclo (ovvero macero) e solamente il 20% da fibre vegetali vergini (generato da foreste gestite direttamente dalle industrie produttrici secondo criteri di sostenibilità).

L’utilizzo della fibra vergine è reso necessario dal decadimento, in termini di prestazioni meccaniche, del materiale da riciclo. L’unica eccezione è concessa all’ambito alimentare: in questo caso infatti il 100% delle fibre deve essere vergine in modo da evitare possibili contaminazioni.

Anche i collanti sono scelti in modo ecologico: si stanno diffondendo sempre più materiali derivati da amido di mais e fecola, collanti naturali che riescono a sostituire in modo impeccabile i normali collanti chimici. Grazie al minor impiego di quest’ultimo tipo di colle è possibile ottenere un impatto ambientale decisamente inferiore.

Quindi la prossima volta che dovrete scegliere il materiale da imballaggio migliore, fate un favore al pianeta ed utilizzate il cartone ondulato!

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato