ufficio.eu

l'ufficio visto con i tuoi occhi

Categorie

Scusarsi per il ritardo sul lavoro in modo professionale

Come scusarsi per il ritardo sul lavoro

Nello scorso post abbiamo visto quali sono le scuse più comunemente utilizzate (talvolta anche ridicole) per giustificare il ritardo al lavoro. Oggi, invece, analizziamo la questione più seriamente: come scusarsi per il ritardo sul lavoro in modo professionale?

Anche se il motivo del ritardo non dipende principalmente da noi, è importante seguire alcuni passaggi e chiedere scusa al proprio supervisore:

  1. Rileggersi la politica aziendale in caso di ritardo: giustificatevi con chi di dovere e documentate il vostro ritardo secondo le richieste aziendali.
  2. Cercare di avvisare prima che sarete in ritardo: se sapete in maniera anticipata che arriverete in ritardo (ad esempio perchè siete in mezzo al traffico, la baby-sitter è in ritardo, …), avvisate subito il vostro supervisore.
  3. Parlare con il capo in persona appena arrivate: spiegategli l’accaduto e chiedete scusa di persona per il vostro ritardo.
  4. Contattare colleghi o clienti che vi stavano aspettando: nel caso in cui il vostro ritardo abbia influito sul lavoro degli altri, contattate subito clienti o colleghi spiegando brevemente quanto successo.
  5. Far seguire una lettera di scuse: se il vostro capo non era in ufficio quando siete arrivati, lasciategli un bigliettino di scuse o mandategli un’email.
  6. Essere onesti nelle proprie spiegazioni: ricordatevi di dire sempre la verità. Siate onesti senza inventare scuse fantasiose e poco credibili.
  7. Non cercare di compensare eccessivamente: spiegare il ritardo non significa dilungarsi raccontando troppi dettagli. La spiegazione deve essere breve e generica, di solito basta una sola frase.
  8. Mantenersi sul professionale: se il vostro ritardo ha causato inconvenienti sul lavoro, preparatevi alla reazione dei colleghi che potrebbero essere arrabbiati o frustrati. Mantenete la calma e accettate eventuali critiche.

Vi consiglio anche di avvisare personalmente il vostro capo, prima che lo avvisino gli altri. Inoltre, evitate di diventare dei ritardatari cronici: secondo CareerBuilder i licenziamenti dovuti ai ritardi ammontano al 32%!

Scusarsi per il ritardo in ufficio è essenziale, ricordatelo!

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato