ufficio.eu

l'ufficio visto con i tuoi occhi

Categorie

La storia delle agende e dei taccuini Moleskine

Moleskine

Ci sono oggetti così iconici che entrano nell’immaginario comune come strumenti tradizionali disponibili anche da centinaia di anni. È il caso dei taccuini Moleskine, a pensarci sembra siano sempre esistiti!

In realtà taccuini e agende Moleskine, almeno per quanto riguarda la loro attuale produzione, sono recenti. Sono infatti prodotti da un’azienda italiana con sede a Milano: la Moleskine S.p.a. Questa azienda è nata nel 2006 dopo che la Modo & Modo S.p.a., che aveva iniziato la produzione delle agende Moleskine nel 1997, venne acquisita da un fondo di investimento francese (Société Générale Capital).

La storia recente delle Moleskine inizia quindi poco meno di 20 anni fa nel capoluogo meneghino ma riprende una tradizione francese di almeno un secolo prima. Taccuini con le stesse caratteristiche erano molto diffusi in Europa grazie al lavoro di una legatoria artigianale che riforniva la stragrande maggioranza delle cartolerie di Parigi.

Questi erano molto apprezzati dagli artisti in cerca di uno strumento semplice che permettesse di fare qualche schizzo, annotare pensieri mentre ci si trovava nelle strade di qualche cittadina, mentre si sostava in un caffè, mentre si era in viaggio e così via.

Artisti celebri in tutto il mondo utilizzavano taccuini neri tra cui Oscar Wilde, Ernest Hemingway, Vincent van Gogh, Pablo Picasso ed Henri Matisse. Fu Bruce Chatwin che nella sua opera “Le vie dei canti” conferì, inconsapevolmente, il nome “Moleskine” (che in francese significa “imitazione della pelle”).

In “Le vie dei canti” infatti Chatwin racconta la storia del suo fornitore di taccuini, un cartolaio parigino in Rue de l’Ancienne Comédie, da cui ebbe la notizia nel 1986 che il produttore, un’azienda di Tours a conduzione familiare, aveva interrotto la produzione in seguito alla morte del proprietario.

Fu proprio grazie all’opera di Chatwin che la Modo & Modo S.p.a. decise nel 1997 di produrre e distribuire i taccuini neri tanto apprezzati da artisti ed intellettuali sotto il nome Moleskine.

Inizialmente la produzione fu di 5000 unità e già dal 1999 la distribuzione passò dai confini nazionali all’Europa ed agli Stati Uniti oltre che al Giappone. Il principale canale di vendita sono, ancora oggi, librerie e design store.

Attualmente i taccuini Moleskine sono disegnati in Italia e stampati, assemblati e cuciti prevalentemente in Cina ma anche in Italia, Francia, Turchia. Questa scelta è spesso criticata dagli appassionati che hanno anche creato blog e community dedicate ai taccuini neri.

Al giorno d’oggi le Moleskine sono apprezzate in tutto il mondo e vengono utilizzate da artisti come da uomini d’affari, da chi viaggia e da chi cerca uno strumento semplice per appuntare i propri pensieri.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato

Commenti

  1. Pingback: Moleskine Smart Writing Set - Ufficio.eu